Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Innanzitutto, i gas serra li chiamerei e li farei chiamare dai giornalisti e anche da alcuni scienziati, pena il carcere, con il loro nome; metano, benzina, gasolio, carbone, GPL; il termine vago “Gas serra” non rende l’idea. Chiedete ai vostri amici se sanno cosa è un gas serra.

Se fossi il ministro farei togliere dagli autobus alimentati a metano e a idrogeno la scritta “Autobus Ecologico”, il metano è un gas serra e l’idrogeno non è una fonte energetica; per produrlo (L'idrogeno) costa molta energia, va separato dall'ossigeno, va compresso, ecc.

Se fossi il ministro dei gas serra inculcherei nelle teste dei politici e a Greta che il 75 % delle emissioni di CO2 sono dovuti ai riscaldamenti/raffrescamenti delle case, e che quindi basterebbe mantenere le temperature delle case e uffici a 21 gradi per ridurre (calcolato da me) di un buon 20 % le emissioni attuali invece che i soliti 24 -26 °C.

Se fossi ministro per questo motivo per esempio abolirei l’IVA per gli interventi di risparmio energetico termico, in breve i famosi cappotti e vieterei ai comuni di mettere vincoli storici, paesaggistici, e altre cose del genere spesso senza senso contro i cappotti oltre che multare, magari grazie alla tecnologia 5G, chi tiene in casa una temperatura maggiore di 21 °C.

Se fossi ministro inoltre VIETEREI la produzione di acqua calda sanitaria (doccia, lavandino) con i combustibili che producono i gas serra (metano, benzina, gasolio, carbone, GPL) e inserirei l’OBBLIGO di utilizzare pannelli termici solari per lo meno da marzo a novembre, come tra l’atro gli scienziati continuano a dire da decenni e alcuni comuni e regioni stanno cercando di attivare. Tra l'altro questa soluzione permetterebbe di risparmiare un sacco di denaro, autoriscaldarsi e pre-riscaldare l'acqua con il sole crea un enorme risparmio.

Se fossi il Ministro dei gas serra farei poi uno sforzo notevole nel spiegare che l'energia fotovoltaica, l'eolico, e anche la fonte elettrica idroelettrica non sono altro che sottoprodotti dell'energia prodotta dal sole, che è una sorgente nucleare, per fusione per essere precisi. Per esempio il vento si crea grazie alle differenze di temperatura dovute all'irraggiamento solare, ovvero il motore è la fusione nucleare che avviene all'interno del sole.

Se fossi Ministro probabilmente, dopo un giorno, scapperei.