Pericolosità delle batterie agli ioni di Litio muletti e trans pallets

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

E ‘di recente implementazione l'utilizzo di batterie agli ioni di Litio per la forza motrice di trans pallets e carrelli elevatori quindi stiamo parlando di batterie molto grandi.

Sono pericolose ?

All’interno di una batteria al Litio, grazie alla particolare reazione chimica di ossido riduzione non vi è la presenza di idrogeno. La reazione tipica di ossido riduzione di una batteria al litio è la seguente:

Una batteria agli ioni di litio può esplodere se surriscaldata o caricata eccessivamente per questo motivo un accumulatore agli ioni di litio richiede diversi sistemi di sicurezza obbligatori al suo interno, prima che si possa considerare sicuro per l'uso comune.

Questi includono un interruttore termico per prevenire il surriscaldamento in caso di sovraccarico e una linguetta di sicurezza con valvola di sfiato per mantenere la pressione interna sotto una soglia prefissata. Di solito in caso di problemi a questi sistemi la batteria diviene inutilizzabile permanentemente e irreversibilmente.

 

Di seguito si riportano alcune misure di prevenzione generali, per i dettagli attenersi alle misure indicate nell'eventuale manuale d’uso e manutenzione.

 

  • In caso di incendio in un luogo in cui siano presenti batterie a ioni di litio, irrorare la zona adiacente con acqua. Se una batteria sta bruciando, l'acqua può non essere in grado di spegnere le fiamme ma raffredda le batterie nelle vicinanze e impedisce il propagarsi dell'incendio.
  • Per estinguere piccoli incendi è preferibile utilizzare sostanze chimiche secche, CO2 o schiuma, ma anche in questo caso potrebbe essere impossibile spegnere una batteria a ioni di litio in fiamme. La batteria in fiamme brucerà completamente le sostanze contenute al suo interno. In linea di massima tutti gli incendi che coinvolgono batterie a ioni di litio possono essere controllati con acqua. Tuttavia, se si usa l'acqua, il gas idrogeno che si sviluppa a causa del calore può generare una miscela esplosiva combinandosi con l'aria. Possono essere utilizzati anche estintori a grafite (LITH-X), a polvere di rame, a sabbia, a polvere di dolomite, a soda-acido; questi materiali agiscono come estinguenti.
  • Il personale antincendio deve indossare autorespiratori a pressione positiva.  Quando bruciano, le batterie a ioni di litio possono produrre fumi tossici contenenti HF, ossi di carbonio, alluminio, litio e cobalto. A temperature superiori a 230 °F può formarsi penta fluoruro di fosforo,  un gas molto tossico, che provoca ustioni a pelle, mucose e occhi e inoltre reagisce violentemente con l'acqua liberando acido fluoridrico (tossico e corrosivo).