Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Responsabilità sociale

 

1.  Glob-Tek deve operare nel rispetto dell’interesse generale che riconosce prevalente su quello personale e del committente.

2. Glob-Tek deve conformare la propria condotta professionale alla salvaguardia della dignità umana, alla protezione dei minori, ai principi irrinunciabili di indipendenza e imparzialità ed evitare comportamenti discriminatori dettati da differenze di nazionalità o razza, da convincimenti politici, da appartenenza a classi sociali o economiche oppure da differenze di religione.

3. Deve valutare con anticipo e con gli strumenti opportuni i rischi e i benefici derivanti dalla propria attività e, se del caso, informare di tali rischi coloro che finanziano il lavoro e quanti altri potrebbero esserne afflitti.

4. Deve prendere in considerazione e valutare le possibili conseguenze sull’uomo e sull’ambiente della propria attività, adoperandosi di conseguenza per la salvaguardia della salute (mantenimento dello stato di benessere fisico, psichico e sociale, secondo la definizione dall’Organizzazione Mondiale della Sanità), della natura e dell'ambiente, da ogni forma e tipo di inquinamento o di manomissione di beni culturali, artistici, ambientali, naturali e anche contro ogni indiscriminato sfruttamento e spreco delle risorse naturali.

 

 Conflitto di interesse e Segreto professionale

 

5. Glob-Tek deve valutare a fondo le possibili situazioni di conflitto di interessi nelle attività o nelle relazioni professionali. Qualora l'obiettività e l'efficacia non possano essere preservate, l'attività deve essere evitata o interrotta.

6. Glob-Tek è tenuta ad osservare il segreto professionale e a mantenere il segreto su quanto viene a lei confidato nonché sulle informazioni riservate o non di dominio pubblico di cui possa venire a conoscenza nell’esercizio della professione, con particolare riguardo alle informazioni di rilevanza industriale e commerciale e ai dati ritenuti sensibili dalle norme sulla privacy. E’ considerata di particolare gravità la rivelazione di dati o informazioni senza preventivo consenso a fini di lucro o con conseguente danno di terzi. Nel dubbio sulla riservatezza o meno delle informazioni, Glob-Tek si deve astenere dal rivelarle.

7.  Nel caso che la Committenza e/o il Datore di lavoro lo ritenga necessario ovvero sia dovuto a norma di legge o di specifici regolamenti, il Glob-Tek deve sottostare alle regole del NOS (Nulla Ostadi Sicurezza)"

 

 Comportamento professionale e Qualità della prestazione

 

8. Il comportamento professionale di Glob-Tek si basa sull’assunzione di responsabilità, sulla autonomia culturale, sull’indipendenza del giudizio, sulla preparazione tecnica e professionale e sul rispetto degli impegni assunti e del segreto professionale. Esso deve essere consono alla dignità e al decoro professionale anche al di fuori dell’esercizio della professione.

9.  L’integrità professionale nell’elaborazione, l'esecuzione e la comunicazione delle attività si riflettono non solo sulla reputazione di Glob-Tek ma anche sull'immagine e la credibilità della professione , come percepita dai colleghi in altri settori scientifici o tecnici, dalla classe politica e dall'opinione pubblica.

10. Il consulente Glob-Tek deve adempiere agli obblighi assunti nei confronti di terzi, per non compromettere la fiducia nei confronti di chi esercita la professione. Nel promuovere la sua attività professionale deve attribuirsi solo competenze o titoli pertinenti alla professione. Non deve fabbricare, falsificare o travisare dati o risultati. Deve essere obiettivo, imparziale e sincero in tutti gli aspetti del proprio lavoro.

11. Il consulente Glob-Tek, nello svolgimento della propria attività professionale, deve soddisfare le seguenti condizioni :

a) non accettare limitazioni, imposizioni o lusinghe che possano interferire sull’efficacia e correttezza della propria opera;

b) non accettare remunerazioni economiche o di altro genere per il compimento del proprio intervento, oltre il giusto assegnato o concordato con il committente;

c) non accettare incarichi di entità inadeguata ai mezzi e al tempo di cui si dispone;

d) non accettare incarichi che esulino dai campi di propria competenza;

e) non attestare situazioni di cui non si sia avuto diretto riscontro;

f) non firmare elaborati non eseguiti personalmente o compiuti sotto la propria direzione e responsabilità;

g) non accettare interferenze di qualsiasi tipo per consentire situazioni di privilegio per se stesso o per terzi;

h) non incrementare la propria attività professionale quando ciò configuri una illecita o deplorevole concorrenza;

i) non accettare incarichi il cui obiettivo o ambito non siano definiti con sufficiente chiarezza o possano dar luogo ad ambiguità o incomprensioni.

 

 Ricerca e sviluppo

12. La ricerca scientifica deve essere libera da costrizioni economiche e politiche. La scelta delle linee di ricerca, oltre che essere scientificamente fondata, non deve prescindere da considerazioni di carattere etico e di ricaduta sociale e deve pertanto, negli ambiti in cui ciò è previsto, acquisire il parere del Comitato Etico di riferimento. La fabbricazione di dati falsi o la loro pubblicazione incompleta con l'intento di indurre in errore o in inganno rappresenta un’infrazione alle norme deontologiche, così come il furto di dati o di risultati di ricerche altrui. Non è contrario al codice deontologico commettere errori, a condizione che, quando scoperti, essi siano prontamente ammessi e corretti. Il plagio costituisce un comportamento scientifico non etico e non è mai accettabile.

13. Glob-Tek  deve sempre riconoscere in modo corretto il lavoro di tutti i partecipanti a un progetto di ricerca. Coloro che non vogliono o non possono accettare la responsabilità del lavoro pubblicato, non dovrebbero figurare tra gli autori. La deliberata omissione di un autore o di un riferimento pertinente è non etica e inaccettabile.

 

 Rapporto con la committenza

14.  Il rapporto con la committenza deve essere improntato alla massima lealtà e correttezza ed espletato secondo scienza, coscienza e diligenza, garantendo gli interessi della collettività e la tutela dell’ambiente.

15. Glob-Tek deve usare la diligenza e la perizia richieste per il tipo di incarico affidatogli e anteporre gli interessi del committente, se legittimi, a quelli personali. Ciò peraltro non deve incidere sulla dignità e il decoro del professionista o limitare il diritto al suo compenso.

16. Glob-Tek  deve far conoscere in tempi ragionevoli al committente la sua decisione di accettare o meno l’incarico. Ella deve adoperarsi, nei limiti del possibile, perché il mandato sia conferito per iscritto al fine di meglio indicarne limiti e contenuti.

 

 Rapporto con colleghi

17. Glob-Tek deve mantenere nei rapporti tra colleghi un comportamento basato su lealtà, correttezza, considerazione, cortesia, cordialità e spirito di collaborazione, al fine di sostenere una comune cultura e armonizzare una medesima identità professionale pur nella diversità dei settori in cui si articola la professione.

18.  Il rapporto con i colleghi deve essere improntato al rispetto reciproco, al libero e aperto confronto e collaborazione, al dovuto riconoscimento del lavoro dei propri collaboratori, nonché a fornire un puntuale e stimolante insegnamento della materia a studenti e allievi. Il rapporto di collaborazione tra socio esperto e tirocinante deve comprendere anche modalità formative oltre che una decente retribuzione.